Review of:

Reviewed by:
Rating:
5
On 28 novembre 2015
Last modified:10 agosto 2016

Summary:

Sesso Tantrico: una questione di attitudine

Pensando al sesso tantrico, quasi certamente di primo acchito vengono in mente posizioni assurde del Kamasutra, vibranti orgasmi cosmici, performance da guinness dei primati lunghe ore, giorni, settimane… bene, si può dire che in parte sia così. Ciò che in ogni caso fa la differenza e distingue il sesso tantrico da pratiche sessuali folli, è certamente l’attitudine.

L’approccio al sesso e alla sessualità può assumere diverse forme e avere più sfumature. Quello che a noi interessa qui è dare un’idea sommaria di quello che è l’approccio tantrico al sesso. Daremo qualche definizione di “sesso tantrico” e vedremo qualche modalità, il come può essere applicato e vissuto. Infine capirai perché potrebbe interessarti, per quale motivo praticarlo e perché potrebbe essere utile tanto all’uomo quanto alla donna.

sesso tantrico

Sesso, tantra e yoga: tanta confusione

Si collegano abbastanza facilmente anche sesso tantrico e tantra yoga, sesso e spiritualità, meditazione e pratiche erotiche. Tuttavia tutto questo, oltre a sembrare un po’ lontano dalla nostra vita quotidiana (per fare un esempio: raggiungere il “durare a lungo senza venire”. Probabilmente, al solo pensiero, può provocare di per sé l’ansia da prestazione, che invece si cerca di risolvere con questi metodi!) non fa altro che creare confusione. Ciò avviene probabilmente perché si hanno informazioni sbagliate o caotiche, si associano impropriamente sesso tantrico e tantra e il tantra allo yoga, senza considerare due fatti molto importanti:

  1. Il sesso tantrico è una minima parte, una minuscola sfaccettatura, di un argomento ben più complesso e completo all’interno della dottrina millenaria del Tantra.
  2. Lo Yoga e il Tantra, pur “cooperando” in un certo senso, rappresentano di per sé due sentieri molto diversi, non sono assolutamente la stessa cosa; per non parlare del “tantra yoga” pseudo-disciplina che fondamentalmente non esiste, inventata proprio facendo leva sull’evocazione sessuale che oggi dà la parola “tantra”. Insomma è davvero troppo complessa la “trama”, appunto, di questo discorso, e al momento poco rilevante ai nostri fini. Per chi volesse approfondire: lo Yoga nelle tradizioni Tantriche.

E’ bene perciò precisare semplicemente che qui non si tratterà, se non marginalmente, del Tantra, ma esclusivamente del sesso tantrico, sia come piacevole pratica che migliora le relazioni e sé stessi, sia come valido aiuto e soluzione a problemi sempre più frequenti e “imbarazzanti”: metto tra virgolette il termine poiché questi problemi che noi chiamiamo imbarazzanti riflettono invece disagi a volte profondi e problematiche di contatto con noi stessi.

Recuperare la spontaneità

Tutti sappiamo fare l’amore: è una giusta osservazione? Possiamo dire di saper fare sesso, di sapere come nascono i bambini, di conoscere la “meccanica” di come avviene un rapporto sessuale. L’istinto alla sessualità è innato, ma quanti problemi in realtà ti crea il non saperlo esprimere nel modo giusto? Subentrano elementi sociali, mentali, psicologici e culturali che vanno a inquinare, in un certo senso, la purezza e l’immediatezza dell’atto. Se recuperi la spontaneità e la naturalezza dell’atto sessuale, ti troverai di fronte a una sorpresa: il sesso di per sé non è altro che un’azione come un’altra, un’energia potenziale che poi durante l’atto sessuale si trasforma in movimento, energia cinetica. Se lo depuri da qualsiasi ordito mentale, sentimentale, culturale e quant’altro, il sesso non è altro che questo. E’ proprio da questa natura basilare che partiremo nella scoperta del sesso tantrico.

Tantrico è potenziamento e miglioramento

Come dicevamo prima, è giusto affermare che tutti sappiamo fare l’amore? Se fai questa domanda agli uomini, probabilmente ti risponderanno che sono maestri o maghi del sesso, se la fai alle donne, molte lamenteranno la bravura del partner a letto. Al di là della genericità di queste affermazioni (è ovvio che qui si parla in termini generici, ci scusiamo per eventuali risentimenti), si possono evidenziare due errori di punto di vista:

  1. La qualità dell’amplesso non dipende o può dipendere in minima parte dalla “capacità tecnica” dei due partner
  2. Il dover essere “bravi” a letto non è prerogativa esclusiva dell’uomo

L’aggettivo “tantrico” sconvolge questa prospettiva: come vedremo, meno ti occupi della tecnica, più sei rilassato e senza pensieri e più godrai della sessualità; nel sesso tantrico sia l’uomo che la donna ascoltano e seguono il ritmo dell’altro e perciò non è tanto l’uomo che deve essere un “campione”: è la connessione tra i due partner a permettere una danza di esseri e corpi.

Bene, forse già queste ultime due dichiarazioni hanno destato qualche dubbio o curiosità. Quello che in questa sede è importante fissare è che il “tantrico” può aggiungere al sesso tutto ciò che gli uomini vantano e le donne sognano. E’ una sorta di “potenziale del sesso”, sapendo e riconoscendo che, infondo, si può sempre di più! Si può migliorare, si può evolvere, si può crescere.

Uomini e donne: visioni differenti del sesso trovano un punto d’incontro

Cosa vuol dire tutto questo? Che finalmente può esserci un punto d’incontro tra uomini e donne su questa tematica che dalla notte dei tempi li divide irrimediabilmente? Ebbene, qui siamo inclini e fiduciosi nel pensare di sì. E come fa il sesso tantrico a unire le due naturali inclinazioni maschili e femminili che sono essenzialmente inverse? In termini quasi di “mercato”, possiamo affermare questo:

L’uomo offre amore per ricevere sesso, la donna offre sesso per ricevere amore

Con il sesso tantrico si crea una tale alchimia per cui l’uomo si sente un dio del sesso e la donna smette di sentirsi frustrata e oggetto del semplice sfogo di un uomo, bensì si sente amata. Uh…non è fantastico?

Su questa faccenda torneremo spesso poiché è un punto importante per comprendere l’attitudine di cui parlavamo all’inizio dell’articolo.

Il corpo è un luogo sacro

Uno dei concetti-chiave del sesso tantrico è l’assunto che il corpo non sia un semplice ammasso di carne, bensì qualcosa di sacro.  Per questo è importante mantenerlo in piena forma sotto ogni punto di vista:yoga uomo

  • La pulizia, esterna ed interna
  • L’allenamento fisico e il movimento, con specifici esercizi
  • L’alimentazione, senza sconvolgere completamente i nostri gusti e abitudini
  • L’uso di integratori (e ovviamente non sto parlando del viagra…non servirà mai più!)
  • L’aria aperta, il sole, la natura
  • Il rilassamento e il riposo adeguato

 

Tutto questo è essenziale se si vuole davvero apprendere questa arte, ma è da affrontare senza alcuna rigidità o imposizione a sé stessi: il tutto, vedrete, verrà da sé e scorrerà felicemente come l’acqua corrente.

Una sinestesia del sesso

Facendo una più approfondita esperienza innanzitutto del proprio corpo, ovviamente si amplifica anche la capacità sensoriale, cioè dei 5 sensi. Il fare l’amore diventa una sinfonia e un tripudio di sensi, il corpo diventa come un’orchestra, e poi ognuno lo sentirà a modo suo in base alle proprie esperienze. Si può dire che il sesso tantrico sia anche una sorta di “sinestesia del sesso”: nell’amplesso non concorre soltanto l’organo di senso proprio della procreazione, ma l’intero organismo con tutte le sue cellule. Leggiamo su Wikipedia che il termine “sinestesia” a livello psicologico significa “fenomeno percettivo/sensoriale che indica la contaminazione dei sensi nella percezione”.

Più andiamo a fondo nella conoscenza delle sensazioni legate ai sensi, e più questi ultimi divengono maggiormente vividi, la nostra percezione si affina, il corpo vibra come le corde di un’arpa. Ci sentiamo pieni di vita, più belli e felici.

Fate l’amore, non fate la guerra

posizione amorosa

Più che mai oggi risuona forte la validità di questo messaggio. E qui ci si chiede anche “sì, ma quale amore?” nel senso proprio di che tipo di amore.

Non so se hai mai fatto caso che quando pensi ad una persona che ti attrae particolarmente dal punto di vista sessuale, la tua immaginazione può essere anche un pò violenta. E lo stesso succede quando eventualmente ti capita di andare a letto con questa persona, o con un’altra che comunque ispira, diciamo così, la tua parte “animale”. Immagini di sbatterla al muro, di legarla, anche di picchiarla o schiaffeggiarla…certo senza arrivare per forza al sadomaso! La vuoi “possedere”, e durante l’atto sessuale sfoghi così il tuo desiderio in maniera spesso caotica e veloce (anche troppo veloce…).

Da un certo punto di vista tutto questo esprime passionalità, che ci vuole sempre. Molto spesso però si nota un eccesso di questa passione che, appunto, può trasformare il fare l’amore in una espressione malsana delle nostre energie represse e anche aggressive.

Ebbene, il sesso tantrico è anche una modalità di fare l’amore “pacifista”: non vi è lo scarico né l’esplosione di nessuna energia, anzi è presente l’unione delle energie dell’uomo e della donna, la loro armoniosa danza e l’amplificazione di queste forze. Il partner vi ispira sempre e comunque a livello anche sessuale-animalesco con voglia di sbatterlo al muro, allo stesso tempo si affaccia anche in voi una nuova dolcezza, un’affettività e una delicatezza. L’altro non è un nostro “nemico” con cui entrare in competizione, né un oggetto da usare a nostro piacimento: l’altro è un amico, prima di tutto, un “amico speciale”. Vedete come piano piano stiamo delineando lo sguardo, l’attitudine tantrica al sesso.

Benefici pratici del sesso tantrico

Sì molto bello tutto quello che è stato detto finora, wow che magnifiche visioni di pace, amore e libertà! ….Ma cosa ci facciamo concretamente con il sesso tantrico? Immagino che tu te lo stia chiedendo. Ti accontentiamo subito.

Proprio per la sua modalità di applicazione che prevede sostanzialmente, parlando in termini spiccioli, il “non venire” (molto più approfonditamente parleremo di questo in altre sedi), il sesso tantrico ha innumerevoli benefici a livello sia fisico sia psicologico.

Il sesso tantrico può essere di enorme aiuto in casi per risolvere i sempre più diffusi problemi sessuali maschili, tra cui:

  • Perdita di erezione
  • Disfunzione erettile
  • Eiaculazione precoce
  • Impotenza
  • Ansia da prestazione   

Risolve inoltre problemi legati a:

  • Frigidità
  • Calo del desiderio
  • Infezioni alle parti intime
  • Danni prostatici e vulvo-vaginali
  • Emorroidi

Ancora ha ottimi effetti su:

  • Irritabilità e nervosismo
  • Ansia, angoscia, paura
  • Gelosia, possessività, attaccamento
  • Negatività e pessimismo
  • Stanchezza cronica

Inoltre, non dimentichiamo il fatto che si tratta di dedicare maggior tempo ad una delle “attività fisiche” più belle e motivanti da praticare :)… Mettiamo dunque in conto:

  • La tonificazione dei muscoli dell’intero corpo, in particolare quelli che usiamo di più nelle posizioni che intraprenderemo
  • La tonificazione anche degli organi interni
  • L’irrorazione sanguigna maggiore che migliora dunque la circolazione, l’ossigenazione del sangue e di conseguenza delle cellule del corpo
  • Effetti benefici sul funzionamento fisiologico dell’organismo, sul metabolismo, sul sistema immunitario

yin yang

In generale fa essere più equilibrati e stabili interiormente, proprio per il fatto che l’assunto di base è l’unione degli opposti uomo-donna (e non, come abbiamo accennato, un loro sovrastarsi a vicenda). E’ una pratica che prevede la moderazione degli eccessi, l’attenzione e il controllo su quello che si sta facendo. Migliora la presenza, l’essere presenti a se stessi, nel qui e ora. Ma questo è già un discorso un po’ più avanzato di cui tratteremo.

E questi sono solo alcuni vantaggi e detti così, giusto per dare un’idea! Che bello fare l’amore, no?

Riassumendo

Dunque siamo giunti alla fine di questa panoramica su cosa è, come si fa e perché si fa il sesso tantrico.

Abbiamo visto che esso non è Tantra, non è Yoga, certamente attinge da entrambe le vie e naturalmente è da lì che sono state estrapolate le tecniche, ma non riguarda necessariamente l’intraprendere un sentiero spirituale.

E’ stato detto che si tratta innanzitutto di recuperare la spontaneità nell’atto sessuale e la naturalezza nel viverlo e nel poterne godere. Il sesso tantrico è una sana espressione della sessualità.

L’aggettivo che caratterizza questa felice e sana espressione della sessualità, cioè “tantrico”, indica anche un potenziamento e un miglioramento non solo all’atto pratico, ma anche a livello della relazione di coppia e con sé stessi.

Infatti abbiamo visto anche come uomo e donna possono finalmente rilassarsi e trovare un punto di accordo sull’argomento che tanto li divide che è il sesso.

Abbiamo accennato all’importanza del corpo fisico e al fatto che sia un buon atteggiamento ritenerlo un luogo sacro. Difatti, esso ci può portare ad una vera e propria sinestesia del sesso, coinvolgendo tutti i sensi contemporaneamente. 

Il sesso tantrico è anche un modo di fare sesso pacifico e non violento.

Infine, abbiamo evidenziato i principali vantaggi del praticare il sesso tantrico. 

E in tutto ciò, il primo punto toccato riguardo l’attitudine tantrica al sesso? Bene, dopo la lettura di questo articolo dovrebbe essere più semplice immaginarla come una visione totale e universale del sesso, allo stesso tempo pura e profana, casta e selvaggia, spirituale e terrena, poichè la sua applicazione presuppone (e contemporaneamente restituisce) l’equilibrio e la moderazione. “Tantrico” è Totale, è un tenere insieme allo stesso tempo: un’arte raffinata e celestiale per persone comuni che abitano questo mondo.

Pin It on Pinterest

Share This